Quali sono i migliori TV box? Confronto 2023

Individuare il miglior TV box Android sembrerebbe un compito semplice, tuttavia, non appena inizi a cercare, ti renderai conto che sul mercato ci sono letteralmente centinaia di diversi TV box Android, ognuno con specifiche leggermente diverse. In questa vasta gamma di opzioni, come puoi essere sicuro di trovare il box Android per TV più adatto alle tue esigenze?

In questa guida, ti offriamo una selezione dei migliori TV box Android disponibili sul mercato, con dettagliate analisi e raccomandazioni su ciascun dispositivo. Abbiamo accuratamente catalogato i migliori dispositivi per ogni tipo di streaming, consentendoti di individuare non solo il miglior TV box Android, ma anche quello più adatto alle tue necessità specifiche.

La scelta del miglior TV box Android è un passo fondamentale per garantire un’esperienza di streaming di alta qualità e appagante sul tuo televisore. Seguendo le nostre recensioni approfondite e le raccomandazioni sul nostro sito, sarai in grado di individuare il box TV Android che meglio si adatta alle tue esigenze di streaming e che offre un’ampia gamma di funzionalità per goderti i tuoi contenuti preferiti sul grande schermo di casa tua.

Quali sono i migliori TV box? Confronto 2023

Se desideri evitare di acquistare una costosa Smart TV o desideri migliorare l’esperienza offerta dalla tua attuale TV, un’ottima soluzione è investire in un box TV Android. Questo dispositivo ti consente di accedere a servizi di video on demand, navigare su Internet, ascoltare musica in streaming e persino giocare.

Abbiamo selezionato per te i migliori box TV disponibili sul mercato, offrendo modelli adatti a tutte le fasce di prezzo. Sia che tu preferisca un box con sistema operativo Android o tvOS, o addirittura una soluzione basata su tastiera Android, troverai sicuramente quello che fa al caso tuo.

1. Chromecast con Google TV

Offerta
Chromecast con Google TV (HD) Bianco Ghiaccio - Intrattenimento in streaming sulla TV con telecomando e ricerca vocale - Guarda film, Netflix, DAZN e molto altro- Facile da installare
  • Nella schermata Home troverai i lm e le serie TV da tui i tuoi servizi
  • Ricevi consigli personalizzati in base ai tuoi abbonamenti, alle tue abitudini di visualizzazione e ai contenuti di...
  • Crea un prolo per bambini per guardare contenuti adai. Con il Controllo genitori imposti il tempo di...

La nuova versione del Chromecast di Google rappresenta una piacevole sorpresa, anche se vi sono alcuni aspetti da considerare. Basandoci sul suo prezzo competitivo, possiamo affermare che l’investimento vale la pena se si desidera migliorare le prestazioni di una TV esistente, colmare le lacune di un sistema operativo limitato (cosa che potrebbero apprezzare gli utenti di televisori Panasonic) o godere dei servizi ovunque ci si trovi. Il design minimalista e la portabilità del Chromecast sono indubbiamente grandi vantaggi rispetto a un tradizionale set-top box.

La nuova interfaccia di Google TV, insieme al telecomando, rappresenta un cambiamento significativo per il Chromecast. L’idea di base è apprezzabile, anche se sicuramente potrà beneficiare di ulteriori miglioramenti nelle settimane e nei mesi a venire, con l’aggiunta di nuove applicazioni (come Apple TV, Stadia e Salto) e auspicabilmente con l’ottimizzazione dell’interfaccia per rendere l’esperienza di navigazione ancora più fluida, evitando la necessità di aprire singolarmente ogni applicazione.

Infine, va sottolineata l’assenza dell’adattatore Ethernet, un elemento che potrebbe risultare importante per coloro che dispongono di una connessione Wi-Fi non particolarmente stabile. Nonostante Google fornisca ora un telecomando, la mancanza di una porta RJ45 per l’Ethernet rappresenta una significativa limitazione.

Al prezzo di 69,99€, il Chromecast con Google TV offre finalmente un’esperienza solida. Pur potendo occasionalmente riscontrare qualche rallentamento, esso non compromette in modo significativo l’esperienza complessiva.

Pro

  • Semplice, minimalista e facile da installare
  • Un’interfaccia chiara e completa
  • Compatibilità 4K e multi-HDR
  • Telecomando semplice ed efficace
  • Integrazione perfetta nell’ecosistema di Google

Contro

  • Alimentazione richiesta
  • Spazio di archiviazione estremamente limitato
  • Ancora qualche punto da migliorare sull’interfaccia
  • Adattatore Ethernet venduto separatamente
  • A volte qualche rallentamento

2. Nvidia SHIELD TV

NVIDIA SHIELD Android TV Pro Streaming Media Player, film in 4K HDR, sport dal vivo, Dolby Vision-Atmos, upscaling potenziato da IA, GeForce NOW cloud gaming, Google Assistant integrato
  • Veloce, davvero veloce Le ultime innovazioni NVIDIA Con il processore Tegra X1+, SHIELD è fino al 25% più veloce...
  • Dolby Vision·Atmos La fusione dell'immagine HDR Dolby Vision e del Dolby AtmosSound trasforma il tuo televisore in...
  • Intelligenza artificiale che esegue l'upscaling di video HD a 4K utilizzando la potenza dell'intelligenza...

La nuova versione della Nvidia Shield TV è stata appositamente progettata per soddisfare le esigenze degli appassionati di streaming. La sua connettività è stata pensata tenendo conto di questo aspetto: la porta di alimentazione è integrata nel design in modo elegante, garantendo un aspetto ordinato nella configurazione domestica. Inoltre, il dispositivo richiede un solo cavo sottile, il che è vantaggioso per evitare ingombri. Sullo stesso lato, è presente anche una porta Ethernet, che rappresenta una buona notizia. Molti box, pur puntando a un design compatto, sacrificano la presenza di una porta Ethernet, compromettendo così la stabilità della connessione necessaria per ottenere la migliore qualità dell’immagine.

Sul lato opposto, troviamo una porta HDMI 2.0 e un lettore di schede microSD. Se la porta video è perfetta, è impossibile ignorare l’assenza di una porta USB su questo dispositivo. Questa caratteristica è riservata al modello Nvidia Shield TV Pro 2019, che dispone di due porte USB. In questo caso, la semplice porta microSD viene utilizzata principalmente per collegare occasionalmente supporti di archiviazione esterni e per compensare uno dei pochi limiti di questa versione del Nvidia Shield TV 2019: lo spazio di archiviazione limitato a 8 GB.

Lo spazio di archiviazione limitato, combinato con l’assenza di porte USB, rappresenta il principale punto debole di questo prodotto. Se è principalmente dedicato allo streaming e gli 8 GB sono più che sufficienti per installare le applicazioni destinate a questa pratica, un po’ più di spazio sarebbe stato gradito.

Il telecomando è stato completamente ridisegnato, abbandonando il tradizionale design piatto e adottando un sottile bastoncino triangolare che ricorda una barretta di Toblerone. È stato aggiunto un tasto dedicato per l’accensione e lo spegnimento, oltre ad altri controlli facilmente accessibili come play/pausa, avanti, indietro e controllo del volume.

Il vantaggio del telecomando è che utilizza le API di base di Android, rendendolo compatibile con la stragrande maggioranza delle applicazioni disponibili sul Play Store di Android TV senza alcuno sforzo. Inoltre, grazie al trasmettitore/ricevitore a infrarossi integrato, è possibile utilizzarlo anche per controllare altri dispositivi compatibili. È importante sottolineare che i pulsanti del telecomando sono retroilluminati e l’intensità di questa retroilluminazione può essere regolata nelle impostazioni. Inoltre, un tasto è completamente configurabile e controlla di default la funzione di upscaling (torneremo su questo aspetto in seguito). Un altro cambiamento significativo in questo modello riguarda l’alimentazione del telecomando, che ora richiede due batterie AAA e promette un’autonomia di sei mesi, eliminando così la necessità di ricariche frequenti.

Il nuovo modello del Nvidia Shield TV è dotato del SoC Nvidia Tegra X1+, che è essenzialmente lo stesso chip utilizzato nelle versioni precedenti, ma con una tecnologia di produzione a 16 nm anziché 20 nm. Dobbiamo ringraziare Nintendo Switch (sebbene ufficialmente Nvidia non faccia ancora commenti in proposito) per l’introduzione di questa revisione. La riduzione della dimensione dei componenti può comportare due vantaggi: una migliore gestione del calore o un aumento della potenza. In questo caso, Nvidia ha scelto di concentrarsi sulla potenza, con un incremento delle prestazioni fino al 25% rispetto al modello precedente.

Rispetto alla versione precedente, è stata fatta una scelta per quanto riguarda la memoria RAM: lo Shield TV 2019 dispone solo di 2 GB di RAM, mentre i 3 GB di RAM sono riservati al modello Pro. La principale differenza è che questo modello più accessibile non supporta i giochi Shield ottimizzati come Borderlands o Metal Gear Rising Revengeance, ma si concentra invece sul servizio di cloud gaming GeForce Now, che rappresenta una delle priorità dell’azienda. Un altro compromesso è che le funzionalità del server multimediale Plex sono disponibili solo nel modello Pro.

L’elemento fondamentale che rimane è la possibilità di godere di una visualizzazione in 4K a 60 FPS con facilità e una vasta compatibilità di encoder/decoder per garantire la massima qualità. Grazie alla maggiore potenza del chip, il Nvidia Shield TV 2019 (compreso il modello Pro) supporta anche Dolby Vision oltre a HDR10, offrendo un’esperienza visiva arricchita. Inoltre, la compatibilità con Dolby Atmos permette un’esperienza audio coinvolgente, ora supportata da servizi di streaming come Netflix e Prime Video. Dal 2021, grazie all’abbonamento GeForce Now RTX 3080, è possibile giocare in 4K anche tramite il cloud gaming, una caratteristica che ci ha impressionato durante i nostri test.

Pro

  • Supporto 4K nativo
  • Molta potenza sotto il cofano
  • Fluidità ed ecosistema Android TV
  • Il miglior box TV Android 4K
  • Ottimo telecomando

Contro

  • Manca un’uscita audio
  • Archiviazione limitata

3. Amazon Fire TV Stick 4K Max

Amazon Fire TV Stick 4K Max, Wi-Fi 6, con telecomando vocale Alexa (con comandi per la TV), 1a generazione
  • Supporto per Wi-Fi 6 di ultima generazione - Goditi una riproduzione in streaming più fluida su più dispositivi...
  • Vivi il cinema a casa tua - Immagini brillanti in qualità 4K Ultra HD, con supporto per Dolby Vision, HDR, HDR10+...
  • Intrattenimento senza limiti - Goditi la visione di migliaia di film ed episodi di serie TV su Netflix, YouTube,...

La nuova e migliorata chiavetta HDMI di Amazon, denominata Max, si distingue per offrire un’esperienza fluida e funzionale, supportata in modo impeccabile da Alexa. Ciò che la rende davvero interessante è la sua capacità di trasmettere contenuti in 4K e HDR, garantendo un’eccezionale qualità visiva, arricchita anche dal Dolby Atmos. Tuttavia, è importante sottolineare che per sfruttare appieno queste funzionalità, è necessario disporre di attrezzature adeguate, come un box Wi-Fi 6 e un televisore in grado di supportare i formati HDR10+ e Dolby Vision.

È doveroso menzionare anche alcune critiche che sono state mosse nei confronti di questa chiavetta. In particolare, alcuni utenti hanno lamentato la presenza di una promozione eccessiva dei servizi proprietari di Amazon all’interno dell’interfaccia. Inoltre, il prezzo di acquisto della chiavetta è stato oggetto di discussione. Infatti, con un prezzo iniziale di 64,99€, risulta più costosa rispetto alla versione standard “4K”. Tuttavia, è importante sottolineare che Amazon offre regolarmente promozioni per questo prodotto. Al momento in cui scriviamo, in vista del Black Friday, la versione Max è già disponibile a soli € 38,99. Pertanto, se si tiene conto di queste offerte, la chiavetta Max si presenta come un’alternativa credibile, sebbene leggermente meno potente rispetto al Fire TV Cube, ma comunque in grado di garantire un’esperienza di visione eccellente.

In conclusione, la chiavetta HDMI Max di Amazon rappresenta un’opzione allettante per coloro che desiderano godere di contenuti in 4K e HDR di alta qualità. Pur tenendo conto delle critiche sollevate, il suo prezzo accessibile grazie alle promozioni, unite alla fluidità delle funzioni e alla presenza di Alexa, la rendono una scelta convincente per gli appassionati di intrattenimento multimediale.

Pro

  • Una buona scelta di app
  • Wi-Fi 6 / HDR / Dolby Atmos
  • Integrazione riuscita per Alexa
  • Esperienza fluida e completa

Contro

  • Adattatore ethernet non incluso

4. Apple TV 4K (2022)

Offerta
Apple 2022 Apple TV 4K Wi‑Fi con 64GB di archiviazione (3ª generazione)
  • Dolby Vision 4K e HDR10+ per una qualità video eccezionale
  • Dolby Atmos per immergerti in un suono tridimensionale da cinema
  • L’incredibile potenza del chip A15 Bionic

Apple ha apportato miglioramenti significativi alla sua Apple TV Box nella nuova generazione introdotta nel 2015. L’Apple TV 4K 2022 si presenta come un dispositivo più piccolo e leggero, ma allo stesso tempo più potente ed efficiente dal punto di vista energetico. Questa versione rappresenta uno dei dispositivi più completi ed efficienti attualmente disponibili sul mercato.

Apple ha anche ridotto il prezzo di ingresso per questa versione, offrendo la versione Wi-Fi a 169€ e la versione con porta Ethernet a 189€. Tuttavia, va sottolineato che l’Apple TV 4K 2022 rimane più costosa rispetto ai suoi diretti concorrenti, Google e Amazon, i quali propongono dispositivi con un prezzo più vicino ai 70-100 €.

In definitiva, l’Apple TV 4K 2022 suscita interesse principalmente tra gli appassionati del marchio Apple, desiderosi di estendere l’esperienza d’uso ai propri televisori, o tra coloro che apprezzano l’estetica dell’immagine e del suono e che trarranno vantaggio da un dispositivo tecnicamente completo. Per gli altri, esistono alternative come le smart TV meno eleganti ma altrettanto capaci di offrire la trasmissione di video in streaming.

Pro

  • Potenza sproporzionata per un TV box
  • tvOS 16, ancora altrettanto completo e fluido
  • Tutti i formati video disponibili con supporto HDR10+
  • Una piccola console di gioco consumer
  • Wi-Fi 6

Contro

  • Niente DTS
  • Nessuna retroilluminazione sul telecomando
  • L’app Apple TV è ancora un po’ confusa
  • Prezzo elevato

5. Amazon Fire TV Cube (2022)

Offerta
Amazon Fire TV Cube | Lettore multimediale per lo streaming con controllo vocale tramite Alexa, Wi-Fi 6E e 4K Ultra HD
  • Il nostro lettore multimediale per lo streaming più veloce di sempre - Due volte più potente rispetto a Fire TV...
  • Controllo a mani libere con Alexa, con microfono e altoparlanti integrati - Usa la tua voce per controllare TV,...
  • Il tuo intrattenimento a portata di mano - Collega i dispositivi compatibili e passa facilmente dallo streaming al...

Amazon ha lanciato una nuova versione del Fire TV Cube con l’obiettivo di consolidare la sua posizione nel mercato dei TV box, e il dispositivo offre numerose caratteristiche che lo distinguono dai concorrenti.

L’integrazione di Alexa ha riscosso un grande successo, e l’interfaccia, sebbene ancora un po’ affollata, è più intuitiva rispetto al passato. Inoltre, la scatola è in grado di supportare tutti i formati video e audio disponibili. A ciò si aggiungono ulteriori vantaggi, come l’integrazione di HDMI ARC per coloro che possiedono una soundbar o altri sistemi audio, il supporto Wi-Fi 6E e una vasta libreria software che comprende praticamente tutti i servizi di streaming video on demand (SVOD), rendendo il Fire TV Cube uno dei TV box più apprezzati e completi sul mercato.

Tuttavia, possiamo ancora criticare Amazon per non aver incluso di default il suo eccellente telecomando Alexa Pro, nonostante il prezzo del dispositivo superi i 150 euro. Allo stesso modo, le prestazioni, sebbene leggermente migliori, non differiscono molto dalla generazione precedente.

In definitiva, il Fire TV Cube rappresenta una scelta altamente consigliata per gli utenti più esigenti che desiderano la migliore qualità audio e video per i loro programmi, soprattutto se utilizzati in un sistema home cinema. Tuttavia, per il pubblico più ampio, può risultare difficile consigliare pienamente questo dispositivo, a meno che non si desideri beneficiare di un assistente vocale per la casa. Il Fire TV 4K, offrendo un’esperienza utente simile e servizi più o meno equivalenti, rappresenta un’alternativa più conveniente, con un prezzo che può essere due o tre volte inferiore, a seconda delle promozioni disponibili.

Pro

  • Design compatto che si adatta facilmente a un supporto TV
  • Connettività completa con Ethernet e HDMI ARC
  • Fire OS
  • Ampia scelta di software
  • Alexa, molto utile su base giornaliera

Contro

  • Telecomando troppo semplice per un TV box di fascia alta
  • Qualche latenza durante il gioco
  • Onnipresenza dei contenuti Amazon nei consigli

Box TV: le risposte a tutte le tue domande

Quando si tratta di scegliere il miglior box TV Android, ci sono alcuni fattori da tenere in considerazione per garantire un’esperienza di visione soddisfacente.

Ecco alcuni suggerimenti su come fare la scelta giusta:

Prestazioni e potenza: Cerca un box TV Android con un processore potente e una buona quantità di RAM. Questi elementi contribuiranno a garantire una riproduzione fluida dei contenuti e una navigazione rapida tra le app.

Sistema operativo e aggiornamenti: Assicurati che il box TV Android sia dotato di una versione recente del sistema operativo. Inoltre, verifica se il produttore offre regolarmente aggiornamenti del firmware per garantire una maggiore sicurezza e nuove funzionalità.

Supporto per le app: Controlla se il box TV Android supporta le app che desideri utilizzare, come le piattaforme di streaming video on demand (SVOD) o i giochi. Assicurati che sia compatibile con le app più popolari per offrire un’ampia gamma di contenuti.

Risoluzione video e supporto HDR: Se desideri goderti contenuti ad alta definizione, assicurati che il box TV supporti almeno la risoluzione 4K. Inoltre, se hai un televisore compatibile, verifica se offre anche il supporto per l’HDR (High Dynamic Range) per una migliore qualità dell’immagine.

Connettività: Controlla le opzioni di connettività del box TV Android. Assicurati che disponga di porte HDMI per collegare il televisore, nonché di connettività Wi-Fi o Ethernet per una connessione Internet stabile.

Memoria e storage: Valuta la quantità di memoria interna disponibile per installare app e archiviare contenuti. Se possibile, opta per un box TV Android che consenta l’espansione dello storage tramite schede SD o unità USB esterne.

Funzionalità extra: Considera se il box TV Android offre funzionalità extra, come il controllo vocale o la compatibilità con assistenti virtuali come Google Assistant o Alexa.

Tenendo conto di questi fattori, sarai in grado di selezionare il miglior box TV Android per le tue esigenze, garantendo un’esperienza di visione ottimale e una vasta gamma di contenuti da godere sul tuo televisore.

FAQ

Quale marchio di TV Box scegliere?

NVIDIA, Google, Apple, Amazon, Xiaomi… Tutti offrono almeno una buona soluzione.

Se non puoi investire molti soldi, ci sono comunque soluzioni, sicuramente un po’ più esotiche, ma con un buon rapporto qualità-prezzo.

Come collegare un TV box?

Collegare un TV box richiede alcuni passaggi fondamentali. Innanzitutto, è necessario collegarlo alla TV utilizzando un cavo HDMI e successivamente connetterlo alla rete Wi-Fi. Una volta completato questo processo, si sarà guidati attraverso le restanti fasi di configurazione.

Serve un abbonamento per usare il tv box?

L’uso di un abbonamento con il TV box dipende dall’uso che si desidera farne. Se il tuo obiettivo è semplicemente accedere ai canali televisivi gratuiti e utilizzare le funzionalità di base del TV box, non è necessario un abbonamento. Tuttavia, se desideri usufruire di servizi di streaming a pagamento come Netflix, Amazon Prime Video, o altri servizi simili, sarà necessario sottoscrivere un abbonamento a tali servizi.

I servizi di streaming a pagamento offrono una vasta gamma di contenuti on-demand, inclusi film, serie TV, documentari e altro ancora. Sottoscrivendo un abbonamento, potrai accedere a una libreria di contenuti aggiornati regolarmente e goderti un’ampia scelta di programmi televisivi e film.

È importante notare che i costi degli abbonamenti variano a seconda del servizio e delle opzioni selezionate. Prima di sottoscrivere un abbonamento, è consigliabile verificare i prezzi e le condizioni offerte dal provider di servizi.

Inoltre, alcuni TV box offrono anche la possibilità di accedere a canali televisivi gratuiti tramite app dedicate, come Molotov TV, che permette di guardare una vasta gamma di canali gratuitamente, senza richiedere un abbonamento.

L’uso di un abbonamento dipende dalle tue esigenze. Se desideri accedere a contenuti da servizi a pagamento come Netflix, dovrai ovviamente sottoscrivere un abbonamento.

Quale qualità dell’immagine possiamo aspettarci da un TV box?

Per quanto riguarda la qualità dell’immagine offerta da un TV box, è consigliabile considerare l’attrezzatura già disponibile. Nel caso in cui il tuo televisore sia di fascia bassa, potrebbe essere opportuno investire nel miglior TV box Android disponibile sul mercato, anche se l’esperienza potrebbe non essere ottimale a causa delle limitazioni del televisore in termini di codec, formati e tecnologie supportate. Non ha senso acquistare un box compatibile con 4K, HDR10 e Dolby Vision se il tuo televisore non è in grado di gestirli. Al contrario, se il tuo televisore è di alta qualità, puoi optare per un box multimediale che permetta di sfruttarne appieno il potenziale.

E la connessione a Internet?

La connessione Internet è un aspetto cruciale da considerare. Se prevedi di effettuare lo streaming in 4K, è necessario disporre di una connessione ad alta velocità. Se possibile, è consigliabile collegare il box Android TV tramite cavo Ethernet anziché Wi-Fi per garantire prestazioni ottimali.

Quali prestazioni dovrebbe avere la mia TV box?

Per quanto riguarda le prestazioni, se hai intenzione di utilizzare il box per giocare, assicurati che sia abbastanza potente per farlo o che offra l’accesso a un servizio di cloud gaming.

Quale sistema operativo dovresti preferire sul tuo TV Box?

La scelta del sistema operativo è importante. Molti produttori di terze parti optano per Android TV, che rappresenta una soluzione eccellente. L’interfaccia utente è intuitiva e fluida, con accesso a numerose applicazioni tramite il Play Store.

Assicurati che la versione di Android TV disponibile sia la più recente (attualmente Android 9 Pie).

Amazon utilizza il sistema operativo Fire OS sui suoi prodotti, che è un fork del sistema operativo Android mobile ma differisce da Android TV. Fire OS sembra essere leggermente indietro in termini di funzionalità e facilità di navigazione.

Apple offre una delle migliori interfacce sul mercato con tvOS, se non la migliore. Il contenuto pertinente viene evidenziato in base alle tue abitudini di utilizzo e il sistema è incredibilmente veloce e fluido. Anche se ha un prezzo elevato, è di ottima qualità.

Se sei interessato a Chromecast, tieni presente che tutto viene controllato tramite il tuo dispositivo mobile e non esiste un’interfaccia utente dedicata alla TV, il che potrebbe influire sul comfort.

Come guardare la TV su un box Android?

Per guardare la TV sul tuo box Android, puoi utilizzare il Play Store, che offre una varietà di applicazioni. Ad esempio, puoi scaricare gratuitamente l’app Molotov TV per guardare programmi televisivi gratuiti o, se hai un abbonamento specifico, puoi scaricare l’app del servizio per accedere a tutti i contenuti.

Come goderti i tuoi film Dolby Atmos e Dolby Vision sul tuo TV Box Android?

Per goderti film con tecnologie come Dolby Atmos e Dolby Vision sul tuo TV Box Android, è importante che l’intera catena di dispositivi sia compatibile. Ciò significa che il tuo televisore, il box Android e, se presente, la soundbar o il sistema home cinema devono supportare queste tecnologie. Le scatole compatibili con Dolby Vision includono Nvidia SHIELD TV e Apple TV 4K.

Per quanto riguarda Dolby Atmos, solo Apple TV 4K offre compatibilità con questa tecnologia.

Dj-pro.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it