Recensione di Amazon Music: un’ottima piattaforma per lo streaming audio

Amazon Music è la scelta ideale per gli amanti della musica che cercano un’esperienza personalizzata e di alta qualità. La piattaforma offre un’interfaccia intuitiva e una vasta selezione di brani, con la possibilità di scegliere tra diversi piani in base alle proprie preferenze. In particolare, Amazon Music HD garantisce una resa sonora incredibilmente realistica, che lascerà senza parole gli appassionati di alta fedeltà.

Storicamente Amazon Music è nato come Amazon MP3, un servizio lanciato come piattaforma per la vendita di musica in formato MP3, prima solo negli USA e poi in tutto il mondo.

Di fronte al cambio di paradigma nel mondo della musica, in particolare con la diffusione dei servizi di streaming, Amazon MP3 è poi diventato Amazon Music e si è lanciato sul campo.

Nel 2019, il servizio integra Amazon Music HD, che consente in particolare l’ascolto di oltre 50 milioni di brani in formato HD e diversi milioni di brani in formato Ultra HD.

Pertanto, Amazon Music è uno dei pochi servizi di streaming che offre musica lossless, ovvero musica di qualità CD senza perdita di informazioni audio.

Oggi, Amazon Music è uno dei 10 più grandi servizi di streaming al mondo, insieme a colossi del mercato come Spotify o Apple Music. Nel 2020 il servizio musicale di Amazon ha raggiunto i 55 milioni di utenti abbonati, beneficiando così di un forte incremento di presenze rispetto ai 32 milioni del 2019. In altre parole, è un servizio che sta riscuotendo un successo sempre più clamoroso.

L’offerta di Amazon Music

Amazon Music è un servizio di streaming musicale che consente l’ascolto (online e offline) di molti brani. Per non parlare ovviamente dei vari podcast e stazioni radio offerti. Quando Amazon MP3 è stato lanciato nel 2007, erano disponibili per la vendita più di 2 milioni di brani del repertorio di circa 180.000 artisti. Oggi sono più di 75 milioni i brani disponibili direttamente in streaming sul sito di Amazon Music.

L’offerta di Amazon Music rimane abbastanza simile a quella degli altri grandi servizi di streaming. Il servizio si distingue in particolare per le numerose opzioni di abbonamento offerte.

Prova gratuita, offerta legata agli abbonati Amazon Prime, abbonamenti Unlimited e Family, offerta per altoparlanti Amazon (Echo Dot), ecc.

Le possibilità sono numerose e rendono il servizio appetibile a tutte le tipologie di utenti.

Qualità dell’ascolto

Dal 2019 e dal lancio di Amazon Music HD, l’applicazione di streaming musicale ha fatto ascoltare oltre 100 milioni di brani dal catalogo in alta definizione lossless 16 bit/44,1 kHz.

Inoltre, diversi milioni (cifra esatta non comunicata da Amazon) di brani sono disponibili in Ultra-HD (24/44, 24/48, 24/96 o anche 24 bit/192 kHz), ovvero la migliore qualità audio possibile.

Per intenderci, quando un titolo è etichettato “HD”, significa che beneficia di una qualità audio simile a quella di un CD.

  Recensione Deezer: catalogo, prezzi e qualità audio

Ultra HD è un altro modo in cui Amazon chiama musica ad alta risoluzione.

La piattaforma è ora uno dei servizi, insieme a Tidal, Qobuz, Deezer e Apple Music, che offre agli amanti della musica una qualità audio senza perdite.

Nel complesso, la qualità del suono offerta da Amazon Music è estremamente simile a quella di altre piattaforme leader del mercato. La differenza di qualità è molto difficile da percepire, soprattutto se si utilizzano cuffie o auricolari posizionati tra la gamma bassa e quella media.

Dispositivi compatibili

Come la maggior parte delle piattaforme di streaming, Amazon Music è disponibile su vari media. Tra questi ci sono un servizio web, applicazioni mobili (iOS, Android), un’app per smart TV, un’app desktop e la compatibilità con alcuni assistenti vocali.

Per usufruirne è sufficiente creare o connettersi al proprio account Amazon, quindi accedere all’applicazione sul supporto prescelto. Grazie a questa funzione multipiattaforma, Amazon Music è quindi accessibile quasi ovunque e in qualsiasi momento.

Amazon consente solo ai suoi utenti di autorizzare fino a 10 dispositivi in contemporanea collegati a ciascun account. È quindi importante rimuovere l’autorizzazione di un dispositivo per autorizzarne un altro se viene raggiunto il limite massimo di cui sopra.

Un’ampia varietà di abbonamenti e versioni di prova

L’abbonamento Amazon Music può essere suddiviso in più parti. Innanzitutto, gli abbonati Prime che lo desiderano hanno già accesso ad Amazon Music. Questo accesso senza costi aggiuntivi offre loro la possibilità di scoprire i 100 milioni di titoli in catalogo, ma solo tramite lettura casuale. Anche l’accesso alle playlist è limitato.

Per beneficiare di Amazon Music Unlimited, ovvero la versione più competitiva offerta dal colosso americano, si può scegliere tra 3 tipologie di abbonamenti.

L’offerta individuale a 9,99€ al mese (o 99,99€ all’anno) consente in particolare l’accesso illimitato all’intero catalogo in SD, HD e Ultra HD senza pubblicità.

L’offerta famiglia incorpora tutte le qualità consentite dall’offerta individuale, consentendo anche a sei utenti di usufruire del servizio Amazon Music Unlimited. L’abbonamento è più costoso: 15,99€ al mese o 159€ all’anno (a patto che tu sia un abbonato Amazon Prime per l’offerta annuale).

Infine, l’offerta Echo Dot che consente l’accesso al catalogo Amazon Music solo su un unico dispositivo, ovvero l’assistente domotico dell’azienda, l’Echo Dot. Il prezzo dell’abbonamento per un Echo Dot è più conveniente: costa 4,99€ al mese.

È anche importante ricordare che Amazon Music offre una versione di prova molto generosa dell’offerta Unlimited per 3 mesi, sufficienti per farsi una buona idea della qualità del servizio.

Nel complesso, i prezzi offerti da Amazon Music sono abbastanza standard nel settore. € 9,99 per l’offerta individuale e € 15,99 per l’offerta famiglia, un costo leggermente inferiore rispetto alla maggior parte dei concorrenti.

Il catalogo offerto da Amazon Music

Con 100 milioni di titoli, Amazon Music si colloca nella fascia medio alta dei servizi di streaming in termini di contenuti: bisognerà davvero cercare un titolo estremamente raro per non trovarlo al suo interno.

  Quali sono i migliori TV box? Confronto 2023

Amazon Music soffre purtroppo dell’assenza di diverse funzionalità presenti in altri servizi concorrenti, come i consigli personalizzati, o la creazione di playlist legate a titoli ascoltati in precedenza. In questo, Amazon Music deve recuperare terreno rispetto ad altri servizi di streaming, come ad esempio Spotify.

Tuttavia, Amazon supera questo difetto offrendo una playlist chiamata “My Discovery Mix”, l’equivalente di “Discoveries of the week” su Spotify. In altre parole, si tratta di una playlist pensata per offrire agli utenti cose nuove da scoprire grazie a un algoritmo basato sui loro titoli preferiti. Nonostante lo sforzo, questa playlist rimane comunque leggermente meno nitida dell’equivalente di Spotify.

Amazon Music offre anche una serie di playlist il cui scopo principale è evidenziare una delle principali qualità offerte dal servizio: la qualità del suono. Possiamo trovare elenchi di brani “Best of Ultra HD”, “Ultra HD New Arrivals” o “Ultra HD Hip-Hop” o “Jazz”. Un buon modo per farsi un’idea delle canzoni offerte con la migliore qualità possibile sulla piattaforma.

Interfaccia e accessibilità

Il servizio web è quello offerto di default ai nuovi abbonati via computer. In altre parole, si tratta di una versione interamente fruibile tramite browser web (Chrome, Firefox, Opera, ecc.). In termini di interfaccia, questa versione rimane estremamente simile a quanto si può fare nel campo delle piattaforme di streaming musicale.

Non è molto sofisticato, soprattutto se lo paragoniamo al leader del genere, Spotify. Troviamo così tutte le sue playlist e la sua musica in un banner a sinistra, con i suoni scelti o esplorati nella finestra centrale del servizio.

Come la piattaforma web Amazon Music, anche le applicazioni mobili del servizio rimangono con un aspetto classico, e chi è abituato alle offerte concorrenti non si troverà spaesato.

Scorrendo sulla pagina principale si possono trovare alcuni titoli consigliati, varie playlist adattate in base ai principali titoli ascoltati in passato o la possibilità di scoprire i titoli più in voga del momento.

La funzione X-Ray di Amazon Music, disponibile sotto a ogni titolo ascoltato, fornisce informazioni aggiuntive sugli artisti, le canzoni e gli album che stai ascoltando. Quando si ascolta una canzone su Amazon Music, è possibile toccare l’icona X-Ray per accedere alle informazioni sulla canzone, come il testo, l’artista, l’album e la biografia dell’artista. È possibile anche vedere le foto dell’artista, gli album correlati e altre informazioni sulle canzoni. Inoltre, la funzione X-Ray permette di visualizzare le informazioni sulla canzone mentre si ascolta la musica su un dispositivo Fire TV o Echo Show.

Gli utenti Android e iOS con un dispositivo lanciato dopo il 2014 con almeno Android 5.0 o iOS 11 potranno utilizzare l’audio HD e Ultra HD, quindi è consigliabile eseguire l’aggiornamento a un dispositivo successivo per ottenere il massimo dalle funzionalità fornite nel app.

È anche importante notare che l’interfaccia delle versioni mobili di Amazon Music non è ancora adattata a tutti gli smartphone dell’attuale parco dispositivi, e in particolare ai modelli pieghevoli.

  I migliori siti di calcio in diretta gratuiti per guardare le partite di calcio online

Su Samsung Galaxy Z Fold 2, infatti, l’interfaccia dell’applicazione non occupa l’intero schermo esterno dello smartphone, lasciando grandi bande nere sopra e sotto di esso.

Amazon Music sulla Smart TV

Come molti dei suoi concorrenti, Amazon Music è disponibile sulle smart TV grazie a un’app specifica. In altre parole, è possibile lanciare la propria musica direttamente tramite il proprio televisore (sempre che quest’ultimo sia compatibile) installando l’apposita applicazione.

Amazon Music Desktop

L’app Amazon Music Desktop è molto simile alla versione del servizio basata su browser.

L’applicazione desktop consente in particolare il download di vari titoli, per poter essere ascoltati in modalità offline (cosa che la versione browser non consente, ad esempio).

Assistenti vocali

Amazon Music è compatibile con vari altoparlanti e PDA. Possiamo citare in particolare gli altoparlanti Bose, Sony, Klipsch, Pioneer, Polk o Sennheiser, che saranno in grado di leggere perfettamente il suono HD e Ultra HD offerto dalla piattaforma. In termini di assistenti personali, Amazon evidenzia ovviamente la sua compatibilità con i propri dispositivi, come Amazon Echo.

Collegando il proprio account Amazon Music ad Alexa, sarà possibile riprodurre la musica scelta direttamente in una richiesta vocale all’assistente di Amazon. Per intenderci, così come una Apple Music si integra perfettamente con l’ecosistema Apple, iOS e Mac OS, Amazon Music si integra perfettamente con l’ecosistema Amazon grazie ad Alexa e agli assistenti personali e domotici, come Amazon Echo.

Inoltre, Amazon Music HD consente la riproduzione audio 3D sui prodotti della gamma Echo. In altre parole, l’utente può godere di un’esperienza audio più coinvolgente con oltre 1000 brani masterizzati nei codec Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio.

Conclusione

Nonostante la presenza di molti grandi concorrenti, Amazon Music è riuscita a distinguersi nel corso degli anni, in particolare grazie a diversi fattori importanti. Tra questi, una qualità del suono tra le migliori sul mercato, un catalogo molto ampio e una moltitudine di offerte di abbonamento in base alle esigenze dell’utente. Un grande vantaggio per la piattaforma è anche la possibilità di usufruire di una porzione di questo servizio senza costi aggiuntivi grazie all’abbonamento Amazon Prime. Grazie a tutte queste qualità, Amazon Music si è affermata come un’importante alternativa ai colossi dello streaming.

Amazon Music permette agli abbonati Amazon Prime di godere di un catalogo di oltre 100 milioni di brani, il tutto senza dover pagare un centesimo in più. A patto, però, che ti accontenti di ascoltare i brani in modalità casuale.

Nel complesso, Amazon Music è un’ottima alternativa ai colossi del settore, in particolare grazie al suo prezzo nella media e alla qualità lossless HD e Ultra HD presente ormai da qualche anno sulla piattaforma.

Pro

  • HD e Ultra HD, qualità del suono impeccabile
  • Un enorme catalogo
  • Molte offerte di prova e vari tipi di abbonamenti secondo necessità
  • Testi fantastici e scorrevoli
  • Podcast
  • Stretta integrazione con la famiglia di dispositivi Amazon

Contro

  • Un’interfaccia troppo classica (anche se efficace)
  • Manca la radio in diretta
Dj-pro.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it