Recensione Sennheiser E 906: un microfono dinamico perfetto per registrare i suoni degli strumenti

Il Sennheiser E 906 è un buon microfono che consigliamo senza esitazione se volete usarlo per gli strumenti ma non per la voce.

Hai bisogno di un microfono versatile per gestire batterie, percussioni, amplificatori e altre sorgenti strumentali? Sennheiser ha la risposta con l’e 906, un microfono dinamico supercardioide progettato su misura per un’ottima riproduzione dello strumento! Il microfono per strumenti e 906 è particolarmente adatto per amplificatori per chitarra ed è eccellente anche per percussioni e ottoni. L’e 906 è realizzato su misura per un uso strumentale impegnativo. Ha una risposta ai transienti molto veloce, che lo rende ideale per chitarra solista e suoni percussivi. Inoltre, la risposta in frequenza dell’e 906 di 40Hz-18kHz è in grado di gestire strumenti da tom e congas a triangoli e cuicas.

Sennheiser E906 Micro amplificatore per chitarra e basso
  • Suono diretto - diretto dall'amplificatoreL'E 906 cattura il suono della chitarra esattamente come dovrebbe
  • Fornisce un suono naturale senza colorazione indesiderata
  • La caratieristica sonora è selezionabile anche sul microfono: aumento della zona di presenza, area di presenza...

Caratteristiche del microfono dinamico Sennheiser e 906:

  • Microfono dinamico supercardioide per applicazioni strumentali
  • Suono vivace e pieno con una risposta di attacco molto rapida
  • Forma piatta perfetta per amplificatori per chitarra
  • Filtri di presenza commutabili (3 livelli)
  • Corpo in metallo rinforzato extra robusto
  • Risposta in frequenza 40Hz-18kHz
  • Sensibilità – 2,2 mV / Pa
  • Impedenza nominale – 350 ohm
  • Connettore – XLR, placcato in oro
  • Garanzia di fabbrica di 10 anni

Sei un professionista che utilizza strumenti musicali? Vuoi acquistare un microfono versatile che offra una qualità ottimale per registrare il suono di uno strumento? Scegli il microfono dinamico Sennheiser E 906. Questo microfono di tipo supercardioide è progettato per strumenti come amplificatori per chitarra, rullanti, tom e non necessita di regolazioni complesse per usarlo. Scopri in questo articolo il nostro test e la nostra opinione sull’E 960 di Sennheiser.

Scegliere il microfono giusto non è facile poiché devi tenere conto di diversi criteri, incluso l’uso che vuoi farne. Esistono in realtà diversi tipi di microfoni sul mercato tra cui microfoni lavalier wireless, microfoni a nastro, microfoni a collo d’oca, microfoni USB, microfoni a tubo d’interferenza, ecc.

Esistono anche termini tecnici che si riferiscono a ciascun tipo di microfono. Ad esempio, troverai microfoni dinamici, a condensatore o elettrostatici. Per andare oltre nelle categorie dei microfoni, sappi che esiste anche la direttività o il diagramma polare.

La direttività di cui stiamo parlando è quando menzioniamo termini come microfono shotgun, microfono cardioide, bidirezionale, ipercardioide, supercardioide, ecc. Questi termini possono essere complicati soprattutto se sei nuovo nell’acquisto di un microfono. Numerosi sono anche i brand, citiamo ad esempio Neumann, DPA, Blue Yeti, Rode Nt USB, Beyerdynamic, Sennheiser, Axis, e ne esistono molti altri.

Come scegliere il microfono? Quale dovresti scegliere? Scegli quello che soddisfa le tue esigenze e aspettative. Ogni microfono ha un ruolo specifico. Un microfono di registrazione è ad esempio destinato alle registrazioni vocali, mentre un microfono per strumenti è adatto solo per l’amplificazione del suono o l’attrezzatura da studio di registrazione.

Se non sei ancora sicuro di quale microfono scegliere, è meglio fare affidamento sulle recensione. Ad esempio, in questa pagina, ci concentreremo sul microfono Sennheiser E 906, che è attualmente uno dei più popolari.

Focus sul marchio Sennheiser

Sennheiser è un marchio tedesco specializzato in cuffie, microfoni e accessori audio professionali. Nasce nel 1945, dopo la seconda guerra mondiale. Fondata da Fritz Sennheiser, scomparso nel 2010, l’azienda continua a produrre e commercializzare prodotti di elevata qualità.

Si noti che questa azienda ha già ricevuto un Oscar tecnico o scientifico dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences nel 1987 in seguito alla progettazione del microfono MKH 816. Ha anche vinto un Technology & Engineering Emmy Award nel 1996 per gli sviluppi della trasmissione wireless.

A questo si aggiunge un Grammy Award ottenuto dopo la realizzazione dei microfoni della Georg Neumann GmbH. In breve, Sennheiser è un’azienda che gode di un’ottima reputazione poiché eccelle nel suo campo. È persino uno dei marchi di riferimento quando si tratta di microfoni. Tra gli ultimi modelli che ha progettato c’è il Sennheiser E 906.

Il Sennheiser E 906 è un microfono stereo destinato al microfonaggio e all’amplificazione di strumenti come chitarra, basso, percussioni, ecc. Dovresti sceglierlo per i tuoi strumenti? Di seguito troverai la nostra recensione con un’opinione dettagliata su questo microfono.

Sennheiser E906 Micro amplificatore per chitarra e basso
  • Suono diretto - diretto dall'amplificatoreL'E 906 cattura il suono della chitarra esattamente come dovrebbe
  • Fornisce un suono naturale senza colorazione indesiderata
  • La caratieristica sonora è selezionabile anche sul microfono: aumento della zona di presenza, area di presenza...

Panoramica del microfono Sennheiser E 906

Il microfono Sennheiser E 906 è un modello perfetto per i professionisti che utilizzano strumenti musicali. Un professionista con un microfono del genere può fare miracoli con i suoi strumenti e le sue attrezzature poiché non si tratta di un normale microfono esterno.

Questo modello è adatto alla maggior parte degli strumenti sebbene sia stato creato in generale per amplificatori per chitarra. È un microfono di qualità professionale. È robusto (anche se il suo grado di impermeabilità è basso), maneggevole e leggero. Puoi portarlo ovunque, senza paura di urti o ingombro. Pesa solo 140 g e ha dimensioni compatte per una presa ergonomica.

Il microfono ha una forma sagomata piatta a biscotto che lo rende perfetto per la registrazione di una chitarra. Ha un alto livello di uscita; può quindi catturare la distorsione delle chitarre. Oltre a queste caratteristiche, il microfono è facile da usare. Devi solo collegarlo utilizzando un cavo XLR.

Un altro vantaggio di questo microfono è che puoi agganciarlo al cavo posizionandolo sopra l’amplificatore per chitarra per un uso più flessibile. Il microfono ha anche segni per una facile installazione. C’è la scritta “front” da un lato e il logo Evolution dall’altro.

Elementi sul microfono Sennheiser E 906

Oltre al logo anteriore e alla “E” distintiva della serie Evolution, sul microfono Sennheiser E 906 sono presenti la marcatura “made in Germany” e il logo del produttore. Oltre a questi è presente un interruttore a 3 vie, che a dire il vero è abbastanza difficile da raggiungere.

Per attivarlo, devi usare una penna o un oggetto appuntito. Probabilmente è fatto apposta per evitare di spostarlo accidentalmente durante l’uso.

Questo interruttore influenza il suono per aumentare la presenza. Si muove tra un suono brillante, moderato o scuro. Le diverse impostazioni rendono l’E906 un microfono estremamente versatile con molte applicazioni.

Design ed ergonomia del Sennheiser E 906

Quando estrai il microfono Sennheiser E 906 dalla sua custodia, puoi immediatamente vedere che si tratta di un microfono professionale. La sua estetica è semplice, ma elegante. Le sue dimensioni e il suo design compatto e robusto ricordano un pratico microfono destinato a durare nel tempo.

Il design è davvero molto leggero. Date le sue piccole dimensioni, è anche facile da trasportare.

Il microfono è facile da installare poiché ha già un supporto. Per quanto riguarda il suo utilizzo, se tralasciamo il fatto che l’interruttore è di difficile accesso, possiamo dire che il microfono è ergonomico. Non ci sono troppe impostazioni da fare. Inoltre, non è necessario eseguire settaggi complessi. Devi solo installarlo e lasciare che faccia il suo lavoro.

Il microfono Sennheiser E 906: un microfono per strumenti?
Il marchio Sennheiser presenta il microfono Sennheiser E 906 come microfono per strumenti, più precisamente per amplificatori per chitarra. È davvero così? Per rispondere a questa domanda, infatti, bisogna verificare le caratteristiche del microfono. Tra queste caratteristiche ci sono la direttività, la tecnologia utilizzata, la pressione sonora e la risposta in frequenza.

Tecnologia

Quando si parla di tecnologia, ce ne sono generalmente 3 per i microfoni tra cui il microfono dinamico, elettrostatico e il microfono a condensatore.

Il microfono dinamico è un modello che sopporta bene pressioni sonore elevate. È quindi perfetto come microfono per catturare gli strumenti. Puoi usarlo per un amplificatore per chitarra, percussioni e altro.

Per quanto riguarda il microfono elettrostatico, è un microfono sensibile che non necessita di una tensione di polarizzazione elettrica. Inoltre, è abbastanza preciso. Tuttavia, può sopportare solo una bassa pressione sonora. È quindi più adatto per le voci che per gli strumenti.

I microfoni a condensatore possono essere utilizzati anche come microfono per strumenti in quanto possono sopportare bene un’elevata pressione sonora, ma l’unico svantaggio è che richiede l’uso di un alimentatore esterno come ad esempio un alimentatore phantom.

Il Sennheiser E 906 è un microfono dinamico. È quindi adatto per registrare i suoni di uno strumento.

Direttività

Esistono diversi tipi di direttività quando si tratta di microfoni. Esistono modelli omnidirezionali, in grado di captare onde sonore fino a 360°, raccogliendo tutti i suoni circostanti. Questo è il tipo di microfono da scegliere se vuoi registrare suoni ambientali.

Poi ci sono altri tipi di microfoni, tra cui il microfono cardioide, direzionale o unidirezionale. Questo è il preferito dai cantanti perché generalmente raccoglie i suoni dalla parte anteriore. E’ il microfono consigliato per microfonare strumenti o per cantare.

Altrimenti ci sono anche i microfoni che captano il suono dalla parte anteriore e posteriore. Un microfono di questo tipo è chiamato microfono bidirezionale. Viene generalmente utilizzato per strumenti come il rullante, ad esempio.

Esistono anche altri modelli polari, tra cui ipercardioide e supercardioide. Questi diagrammi polari assomigliano quasi ai microfoni con un diagramma polare cardioide, ma la grande differenza è la sensibilità. I microfoni supercardioidi sono più sensibili e captano molto bene il suono dal punto in cui è puntato.

La Sennheiser E 906 ha un diagramma polare supercardioide. Questa è una delle direttive ricercate dai professionisti del suono che desiderano catturare facilmente il suono di uno strumento.

Pressione acustica e sonora e risposta in frequenza

La pressione acustica e sonora indica la pressione massima che un microfono può sopportare. Tutto dipende dal livello di potenza di cui hai bisogno. Se devi spingere al massimo i tuoi strumenti, hai bisogno di un microfono in grado di gestire la pressione sonora. Insomma, maggiore è la pressione supportata dal microfono, meglio è.

Poi c’è la risposta in frequenza. Questa è la gamma di frequenza del segnale elettrico fornito dal microfono. Un modello generico dovrebbe mostrare una risposta in frequenza media da 20 Hz a 20.000 Hz.

Il Sennheiser E 906 è supercardioide con una delle migliori capsule del marchio e può quindi sopportare un’elevata pressione sonora.

Inoltre, la sua gamma di frequenze è molto soddisfacente (da 40Hz a 18kHz).

Insomma, il microfono Sennheiser E 906 è quindi un microfono perfetto per strumenti musicali perché possiede tutte le caratteristiche necessarie per catturare il suono. Questa è un’opinione basata sulle specifiche e sulle caratteristiche tecniche, ma quanto vale davvero questo microfono nell’uso pratico? Per rispondere a questa domanda, dobbiamo analizzare la qualità del suono.

Concentrati sulla qualità del suono del microfono Sennheiser E 906

Il Sennheiser E 906 è un microfono per strumenti perfetto dal punto di vista tecnico. Rispetto a modelli come lo Shure SM57 ad esempio, possiamo dire che è un buon microfono sia a livello di medi, bassi o alti. Non c’è niente da dire sulla sua curva di risposta in frequenza.

Questo microfono dispone anche di una bobina mobile di compensazione che attenua i rumori parassiti, le interferenze, parti del riverbero della stanza in cui si trova (a differenza di un microfono omnidirezionale) nonché il ronzio.

Sennheiser E 960 riproduce bene il suono anche a basso volume, e anche se l’amplificatore o il preamplificatore copre l’ascolto in cuffia. È versatile, anche se inizialmente il marchio lo ha progettato per amplificatori per chitarra.

Il tono naturale è mantenuto, senza alcuna distorsione. Il microfono essendo di tipo supercardioide capta perfettamente il suono verso il quale è diretto. La sensibilità è molto alta. È quindi facile ottenere una riproduzione sonora di qualità. Inoltre, è presente un interruttore che permette di regolare il suono, ma anche di gestire facilmente i transienti e l’SPL.

Con questo interruttore a 3 impostazioni, ottieni quindi un microfono 3 in 1. Su cassa e tom, offre una resa soddisfacente. Il suono del rullante è molto pulito. Puoi sentire facilmente lo schiocco anche in un ambiente molto rumoroso.

Per i tom, il suono è morbido, caldo e risonante. Inoltre, essendo di piccole dimensioni, può essere avvicinato alla batteria senza che i colpi del batterista la colpiscano e lo danneggino. Oltre a questi dispositivi, è possibile utilizzare il Sennheiser E 906 anche su uno strumento dinamico. Ma, mentre eccelle con questi strumenti, va notato che non è affatto adatto per la voce.

Il suo diagramma polare stretto lo rende molto sensibile alle vibrazioni. Il microfono quindi non può svolgere il ruolo di microfono vocale. Impossibile tenere in mano questo microfono senza provocare fastidiose distorsioni e rumori. Anche il suono è un po’ acuto poiché il microfono è molto sensibile.

Inoltre, non è adatto per la maggior parte degli strumenti in quanto eccelle solo nel captare i suoni provenienti da una direzione fissa. Oltre agli strumenti, sappi che è possibile collegarlo a un mixer, un preamplificatore (come ART Voice Channel), apparecchiature di registrazione, interfacce e altre sorgenti sonore, ecc.

Non avrai bisogno di alimentazione phantom (a differenza di un microfono a condensatore che deve essere collegato a un preamplificatore e quindi alimentazione phantom) poiché Sennheiser E 906 utilizza una connessione XLR a 3 pin e non un cavo USB convenzionale.

Non avrai bisogno di connettori o adattatori per regolare la tensione e raggiungere i soliti 48 volt. È anche possibile collegarlo a un computer associato a una scheda audio esterna, un ricevitore e un alimentatore, ad esempio.

Le caratteristiche del microfono Sennheiser E 906

Il microfono Sennheiser E 906 si presenta come un modello di qualità professionale. È stato progettato per un amplificatore per chitarra, ma è adatto anche per percussioni o ottoni. Questo microfono ha tre tipi di suono commutabili tra cui suono brillante, normale e suono morbido.

Oltre a questi punti, è dotato di una bobina di compensazione anti-ronzio. Il suo corpo è metallico. Per quanto riguarda le caratteristiche dettagliate, abbiamo:

  • Impedenza nominale: 350 ohm
  • Impedenza di carico massima: 1000 ohm
  • Direttività: supercardioide
  • Trasduttore: dinamico
  • Sensibilità: 2,2 mV/Pa
  • Larghezza di banda: 40 Hz 18.000 Hz
  • Connettore: XLR-3
  • Peso: 140 g
  • Dimensioni: 55 x 34 x 134 mm
  • Il microfono viene fornito in una scatola con una borsa, una clip MZQ 100 e un manuale utente.
Sennheiser E906 Micro amplificatore per chitarra e basso
  • Suono diretto - diretto dall'amplificatoreL'E 906 cattura il suono della chitarra esattamente come dovrebbe
  • Fornisce un suono naturale senza colorazione indesiderata
  • La caratieristica sonora è selezionabile anche sul microfono: aumento della zona di presenza, area di presenza...

Conclusioni

Il Sennheiser E 906 è perfetto come microfono da studio. È stato progettato per strumenti come amplificatori per chitarra, rullanti e tom. Sugli altri strumenti invece bisognerà investire in un altro microfono, allo stesso modo per la voce.

Dopotutto, non è stato progettato per questo scopo, ma puoi comunque usarlo per un podcast, ad esempio, se fai attenzione a non spostare il microfono durante la registrazione.

Il marchio afferma chiaramente che si tratta di un microfono supercardioide professionale per microfonare e amplificare le onde sonore di chitarra, batteria e percussioni, quindi non è adatto per essere usato diversamente.

Se usato correttamente, il microfono offre ottimi risultati. È anche pratico, ergonomico e facile da usare. Si noti che è tra i più convenienti sul mercato. Quindi, se stai cercando un microfono per strumenti che offra un buon rapporto qualità-prezzo, questo è il modello che fa per te. Se stai cercando un modello totalmente versatile (strumenti, voce, ecc.), cerca altrove.

Pro

  • Perfetto per amplificatore per chitarra, rullante, tom e percussioni
  • Viene fornito con un supporto
  • Suono di qualità
  • Valore eccellente

Contro

  • Interruttore difficile da usare
  • Non è completamente versatile

Dj-pro.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it